13 Dicembre 2017
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/views/itemlist/view.html.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
Awards

Awards (3)

Lunedì 25 Febbraio 2013 11:17

Argo ha vinto l'Oscar 2013 come miglior film

Written by Gianluca

MIGLIOR FILM. Argo diretto da Ben Affleck ha vinto come  il miglior  film per gli Oscar 2013, ad aprire la busta e decretare il vincitore direttamente  dalla Casa Bianca è stata niente di meno che  la first Lady . Affleck commosso,  ha voluto ringraziare gli amici in Iran e sua moglie che da 10 anni le sta accanto.

 

Premio regia - Ang Lee ha vinto il premio come miglior regia per il film 'Vita di Pi. Questa è sicuramente una sorpresa in base ai pronostici che vedevano favorito Steve Spielberg.  Ang Lee è un regista taiwanese, ha fine discorso ha voluto ringraziare il pubblico con una parola indù: 'Namaste'.

 

MIGLIOR ATTORE -  Anche il film Lincon è riuscito a portare una statuetta a casa. L’Oscar 2013 come migliore attore protagonista è stato consegnato a Daniel Day-Lewis

 

MIGLIOR ATTRICE - Jennifer Lawrence ha vinto il premio Oscar 2013 cme migliore attrice protagonista nel film: Il lato positivo.


ATTORE NON PROTAGONISTA& ATTRICE NON PROTAGONISTAPer questa speciale categoria ha visto vincitori: per il miglior attore non protagonista nel film Django Unchained,  Christoph Waltz. In quello femminile è stata premiata una felicissima Anne Hathaway nella sua interpretazione nel film Les Miserables.


SCENOGRAFIA& SCENEGGIATURAIl film Lincon ha vinto la miglior scenografia, il premio è stato consegnato a Sarah Greenwood. Chris Terrio per 'Argo' ha vinto l'Oscar come migliore sceneggiatura non originale. Per quella originale l’Oscar è stato consegnato a Quentin Tarantino in  Django Unchained

 

MIGLIOR FILM STRANIERO. Quest’anno il miglior film straniero ha visto vincitore Michael Haneke con il film Amour dall’Austria.

I bookmakers hanno già individuato gli attori  possibili candidati a vincere l’Oscar 2013. La Snai vede come favorito Daniel Day Lewis che ha interpretato il presidente Lincon nel film del regista Spielberg, la quota è davvero bassa a 1,02. Se questo dovesse accadere l’attore britannico verrebbe premiato come miglior attore maschile protagonista.

Con  quote più alte troviamo Hugh Jackman in Les Miserable e Joaquim Phoenix a 33:00.  Abissali sono le quote di Denzel Washinghton a 75:00 e a addirittura a 100 Bradley Cooper.

Stesso copione per i registi che vede ancora primeggiare la regia  di Spielberg a 1,20, e tanto per non cambiare rotta, anche per la miglior interpretazione femminile l’Oscar sempre già assegnato all’attrice Anne Hathway nel ruolo di Sally Field nel film Lincon.

Ad ogni modo staremo a vedere, infatti come ogni anno potrebbe esserci qualche sorpresa. Comunque facendo una scommessa  io punterei a 1,85 su un altro favorito, il film Argo di Ben Affleck.

Giovedì 14 Luglio 2011 15:13

Emmy Awards 2011: Le nomination

Written by Giovanni

emmyLa sessantatreesima edizione degli Emmy Awards, il premio internazionale per la televisione più importante al mondo, ha ufficialmente preso il via oggi da Los Angeles alle 5:30 del mattino (fuso orario della costa Pacifica degli States - le 14:30 italiane). Ad annunciare le nomination per il più prestigioso riconoscimento televisivo internazionale è toccato a Melissa McCarty (Mike e Molly) e a Joshua Jackson (Fringe), che hanno elencato i nomi delle serie e degli attori che concorrono per accalappiarsi la prestiogiosa statuetta. A tenere banco è il network HBO che, con ben 104 nomination, tra candidature più importanti e non, si configura come il potenziale asso piglia tutto della manifestazione. Tra i nomi più importanti che saltano all'occhio sicuramente Boardwalk Empire, che si candida per ben 18 premi, tra cui il miglior regista (Martin Scorsese) e miglior attore protagonista (Steve Buscemi). The Game of Thrones, sicuramente una delle migliori novità apparse sul piccolo schermo nella scorsa stagione televisiva americana, è stata proposta in 13 categorie, tra cui miglior serie drammatica.  Per non parlare di Mildred Pierce, la miniserie diretta da Todd Haynes e interpretata da Kate Winslet, che porta a casa un bottino di ben 21 candidature.

 

HBO, quindi, padrone della manifestazione, all'interno della quale i diretti concorrenti sembrano essere, numeri alla mano, i network CBS, con 50 nomination, molte delle quali a favore di The Good Wife, e NBC, presente in 46 categorie, per la maggior parte riguardanti le commedies. Le conferme arrivano ancora una volta per Mad Man, con 19 nomination, tra cui miglior attor e miglior attrice protagonista per una serie drammatica; mentre si registra un calo di preferenze nei confronti di Glee che riceve 12 nomination, a fronte delle 19 ricevute nella scorsa edizione.

 

La cerimonia di premiazione, che sarà presentata da Jane Lynch, la perfida Sue Sylvester di Glee, si terrà il 18 settembre al Nokia Theatre di Los Angeles e verrà trasmessa, quest anno, dalla FOX. Di seguito l'elenco delle candidature più importanti all'oscar della tv. Per conoscere, invece, tutte le candidature, qui, potete trovare il collegamento al sito ufficiale degli Emmy Awards.

 

Miglior Drama:

Boardwalk Empire (Hbo)

Dexter (Showtime)

Friday Night Lights (Direct Tv)

Game Of Thrones (Hbo)

The Good Wife (Cbs)

Mad Men (Amc)

 

Miglior comedy:

 The Big Bang Theory (Cbs)

Glee (Fox)

Modern Family (Abc)

The Office (Nbc)

Parks and recreation (Nbc)

30 Rock (Nbc)


Miglior attore per una serie drama:

Steve Buscemi per il ruolo di Enoch “Nucky” Thompson in “Boardwalk Empire” (Hbo)

Kyle Chandler per il ruolo di Eric Taylor in “Friday Night Lights” (Direct Tv)

Michael C. Hall per il ruolo di Dexter Morgan in “Dexter” (Showtime)

John Hamm per il ruolo di Don Draper in “Mad Men”Hugh Laurie per il ruolo di Gregory House in “Dr. House” (Fox)

Timothy Olaphant per il ruolo di Raylan Givens in “Justified” (Fx)


Miglior attore per una serie comedy:

Alec Baldwin per il ruolo di Jack Donaghy in “30 Rock” (Nbc)

Louis C.K. per il ruolo di Louie in “Louie” (Fx)

Steve Carell per il ruolo di Michael Scott in “The Office” (Nbc)

Johnny Galecki per il ruolo di Leonard Hofstadter in “The Big Bang Theory” (Cbs)

Matt Le Blanc nei panni di sè stesso in “Episodes” (Showtime)

Jim Parsons per il ruolo di Sheldon Cooper in “The Big Bang Theory” (Cbs)


Miglior attrice per una serie drama:

 Kathy Bates per il ruolo di Harriet Korn in “Harry’s law” (Nbc)

Connie Britton per il ruolo di Tami Taylor in “Friday Night Lights” (Direct Tv)

Mireille Enos per il ruolo di Sarah Linden in “The Killing” (Amc)

Mariska Hargitay per il ruolo di Olivia Benson in “Law and order: Unità vittime speciali” (Nbc)

Julianna Margulies per il ruolo di Alicia Florrick in “The Good Wife” (Cbs)

Moss per il ruolo di Peggy Olson in “Mad Men” (Amc)


Miglior attrice per una serie comedy:

 Edie Falco per il ruolo di Jackie Peyton in “Nurse Jackie” (Showtime)

Tina Fey per il ruolo di Liz Lemon in “30 Rock” (Nbc)

Laura Linney per il ruolo di Cathy Jamison in “The Big C” (Showtime)

Melissa McCharty per il ruolo di Molly Flynn in “Mike & Molly” (Cbs)

Martha Plimpton per il ruolo di Virginia Chance in “Aiutami Hope!” (Fox)

Amy Poehler per il ruolo di Leslie Knope in “Parks and recreation” (Nbc)


Miglior attore non protagonista per una serie drama:

 John Slattery per il ruolo di Roger Sterling in “Mad Men” (Amc)

Andre Braugher per il ruolo di Owen Thoreau, Jr. in “Men of a certain age” (Tnt)

Walton Goggins per il ruolo di Boyd Crowder in “Justified” (Fx)

Peter Dinklage per il ruolo di Tyrion Lannister in “Game of Thrones” (Hbo)

Josh Charles per il ruolo di Will Gardner in “The Good Wife” (Cbs)

Alan Cumming per il ruolo di Eli Gold in “The Good Wife” (Cbs)


Miglior attore non protagonista per una serie comedy:

 Jon Cryer per il ruolo di Alan Harper in “Due uomini e mezzo” (Cbs)

Chris Colfer per il ruolo di Kurt Hummel in “Glee” (Fox)

Jesse Tyler Ferguson per il ruolo di Mitchell Pritchett in “Modern Family” (Abc)

Ed O’Neill per il ruolo di Jay Pritchett in “Modern Family” (Abc)

Eric Stonestreet per il ruolo di Cameron Tucker in “Modern Family” (Abc)

Ty Burrell per il ruolo di Phil Dunphy in “Modern Family” (Abc)


Miglior attrice non protagonista per una serie drama:

 Kelly Macdonald per il ruolo di Margaret Schroeder in “Boardwalk Empire” (Hbo)

Christina Hendricks per il ruolo di Joan Harris in “Mad Men” (Amc)

Michelle Forbes per il ruolo di Mitch Larsen in “The Killing” (Amc)

Archie Panjabi per il ruolo di Kalinda Sharma in “The Good Wife” (Cbs)

Margo Martindale per il ruolo di Mags Bennett in “Justified” (Fx)

Christine Baranski per il ruolo di Diane Lockhart in “The God Wife” (Cbs)


Miglior attrice non protagonista per una serie comedy:

 Jane Lynch per il ruolo di Sue Sylvester in “Glee” (Fox)

Betty White per il ruolo di Elka Ostrosky in “Hot In Celveland” (Tv Land)

Julie Bowen per il ruolo di Claire Dunphy in “Modern Family” (Abc)

Kristen Wiig per personaggi vari in “Saturday Night Live” (Nbc)

Jane Krakowski per il ruolo di Jenna Maroney in “30 Rock” (Nbc)

Sofia Vergara per il ruolo di Gloria Delgado-Pritchett in “Modern Family” (Abc)


Miglior show animato (della durata inferiore ad un’ora):

 The Cleveland Show (Fox)

Futurama (Comedy Central)

Robot Chicken (Cartoon Network)

I Simspon (Fox)

South Park (Comedy Central)


Miglior miniserie/film per la tv:

 Cinema Verite (Hbo)

Downton Abbey (Pbs)

The Kennedys (ReelzChannel)

Mildred Pierce (Hbo)

I pilastri della Terra (Starz)

Too Big To Fail (Hbo)


Miglior regia per una serie comedy:

 Pamela Fryman per “La gara” in “How I Met Your Mother” (Cbs)

Michael Alan Spiller per “Dolcetto o scherzetto” in “Modern Family” (Abc)

Gail Mancuso per “Rischi di quartiere” in “Modern Family” (Abc)

Steve Levitan per “Il giorno del diploma” in “Modern Family” (Abc)

Beth McCarthy-Miller per “Live Show” in “30 Rock” (Nbc)


Miglior regia per una serie drama:

 Martin Scorsese per “Episodio 1″ in “Boardwalk Empire” (Hbo)

Jeremy Podeswa per “Episodio 4″ in “Boardwalk Empire” (Hbo)

Neil Jordan per “The Poisoned Chalice” e “The assassin” in “The Borgias” (Showtime)

Tim Van Patten per “Winter is coming” in “Game of Thrones” (Hbo)Patty Jenkins per “Pilot” in “The killing” (Amc)


Miglior regia per una miniserie o film-tv:

 Olivier Assayas per “Carlos” (Canal+)

Shari Springer Berman e Robert Pulcini per “Cinema Verite” (Hbo)

Brian Percival per “Downton Abbey” (Pbs)

Todd Haynes per “Milderd Pierce” (Hbo)

Curtis Hanson per “Too Big To Fail” (Hbo)


Miglior attore per una miniserie o film-tv:

 Greg Kinnear per il ruolo di John F. Kennedy in “The Kennedys” (ReelzChannel)

Barry Pepper per il ruolo di Bobby Kennedy in “The Kennedys” (ReelzChannel)

Edgar Ramirez per il ruolo di Carlos in “Carlos” (Canal+)

William Hurt per il ruolo di Henry “Hank” Paulson in “Too Big To Fail” (Hbo)

Idris Elba per il ruolo di John Luther in “Luther” (Bbc)

Laurence Fishburne per il ruolo di Thurgood Marshall in “Thurgood” (Hbo)


Miglior attrice per una miniserie o film-tv:

Kate Winslet per il ruolo di Mildred Pierce in “Mildred Pierce” (Hbo)

Elizabeth McGovern per il ruolo di Cora/Contessa di Grantham in Downton Abbey (Itv)

Diane Lane per il ruolo di Patricia Loud in “Cinema Verite” (Hbo)

Taraji P. Henson per il ruolo di Tiffany Rubin in “Taken From Me: The Tiffany Rubin Story” (Lifetime)

Jean Marsh per il ruolo di Rose Buck in “Upstairs Downstairs” (Pbs)


Miglior sceneggiatura per una serie comedy:

 David Crane e Jeffrey Klarik per “Episode 7″ in “Episodes” (Showtime)

Louis C.K. per “Poker/Divorce” in “Louie” (Fx)

Steve Levitan e Jeffrey Richman per “Sopreesaaa!!!” in “Modern Family” (Abc)

Greg Daniels per “Goodbye Michael” in “The Office” (Nbc)Matt Hubbard per “Reaganing” in “30 Rock” (Nbc)


Miglior sceneggiatura per una serie drama:

 Jason Katims per “Always” in “Friday Night Lights” (Direct Tv)

David Benioff e D.B. Weiss per “Baelor” in “Game of Thrones” (Hbo)

Veena Sud per “Pilot” in “The killing” (Amc)

Matthew Weiner per “Il compleanno” in “Man Men” (Amc)

Andre e Maria Jacquemetton per “Fumo negli occhi” in “Mad Men” (Amc)


Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv:

 Julian Fellowes per “Downton Abbey” (Pbs)

Todd Haynes e Jon Raymond per “Mildred Pierce” (Hbo)

Steven Moffat per “Sherlock: A Study In Pink” (Pbs)

Peter Gould per “Too Big To Fail” (Hbo)

Heidi Thomas per “Upstairs Downstairs” (Pbs)


Miglior reality/competition show:

 So You Think You Can Dance (Fox)

The amazing race (Cbs)

Project Runway (Lifetime)

American Idol (Fox)

Dancing with the stars (Abc)

Top Chef (Bravo)

 

Giovanni Trombino

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6