12 Dicembre 2017
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/views/itemlist/view.html.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
World

Lei era troppo provocante secondo gli usi di Nairobi, così due kenyani hanno deciso di abusare sessualmente di una donna, prima però le hanno strappato i vestiti sopra un bus e rapinata. I due balordi si sono dichiarati innocenti in tribunale, ma se verranno giudicati colpevoli rischiano la pena di morte. Il fatto è accaduto lo scorso 19 settembre in uno dei sobborghi della capitale, come se non bastava hanno filmato l’aggressione e condivisa su Internet.

Non è la prima volta che a Nairobi una donna viene violentata e strappato gli abiti  di dosso in mezzo alla strada, perché ‘’ colpevoli’’ di vestire in maniera provocante! Migliaia di persone sono scese in piazza per dire no e sostenere la campagna #MyDressMyChoice (il mio vestito è la mia scelta). I deputati non hanno ancora trovato in parlamento una legge adatta contro queste violenze. Qualcuno ha proposto 20 anni di carcere per chi strappa le vesti a una donna hiarati non colpevole

 

La mattina per molti di noi è un vero problema. Ci svegliamo e non sappiamo quali scarpe indossare o cravatta, ma c’è qualcuno che ha dei quesiti ben più ostici da pensare tipo ‘’ Mi sento uomo o donna’’? Ryan Wigley è un 22enne bigender, la sua fidanzata ha accettato l’essere del suo uomo consapevole che un giorno avrà rapporti con un lui, un altro giorno con una lei. Ryan ha detto la sera prima cerco di capire quali sono le mie sensazioni e come affrontare la giornata.

La natura bigender è riconosciuta anche dagli psicologici. All’età di 13 anni ha iniziato a comprendere che non era come gli altri coetanei – gli piaceva indossare i vestiti della madre. Con gli anni ha capito quale era la sua vera natura di essere un’’ bigender’’. All’inizio nutriva un forte disagio poi ne ha parlato con gli amici più fidati. Per fortuna si sono mostrati solidali sia con Ryan che con Ria. Poi ha incontrato Krystal, da subito gli ha voluto confidare il suo segreto. Lei è stata entusiasta. Amo tutti e due nello stesso modo per motivi diversi

È meglio perdere un figlio o il lavoro? Ma che domanda è questa? Eppure qualcuno ha preferito la prima opzione alla seconda. Una donna ha affogato il suo neonato nel water in casa dei suoi genitori per paura di essere licenziata. Protagonista di questa assurda notizia è Marzena Kowalski, una donna polacca talmente preoccupata di non di perdere il lavoro che ha deciso di uccidere suo figlio. La donna sostiene di avere avuto un aborto spontaneo, ma l’autopsia ha dimostrato che il neonato è morto per annegamento.

Alla fine Marsena ha confessato dicendo di aver ucciso il bambino, perché il suo datore di lavoro non avrebbe mai accettato di metterla in maternità: anzi l’avrebbe licenziata! La donna ha aggiunto – che il capo l’avrebbe sparata se fosse rimasta incinta. I colleghi sono scioccati, nessuno si era mai accorta che lei fosse incinta. Una domanda non è che il padre del bambino era il boss?

All’inizio la sua incredibile altezza 2,03 metri era un handicap, ora è diventata la sua fortuna. Il suo lavoro è quello di regalare fantasie agli uomini. L'amazzone brasiliana Cinthia ha migliaia di ammiratori sparsi in tutto il mondo pronti a essere dominati da questa vichinga. In un'intervista ha riferito che molti di loro: piace essere umiliati per questo si rivolgono a lei non avendo il coraggio di confidare certe perversioni a mogli o altre donne. Cinthia è pronta a tutto pur di raccogliere 300 dollari all’ora. La modella brasiliana si guadagna da vivere con clienti che vogliono essere sballottati,  sminuiti e umiliati. Grazie alla sua altezza e 90 chili di peso, continua a ricevere richieste da schiavi disposti a fare tutto per lei. Cucinano, stirano le lavano i vestiti e gli fanno da autisti pur di avere la sua compagnia. Essendo una delle donne più alte al mondo i suoi guadagni possono essere potenzialmente infiniti: in un ora guadagna 300 dollari. Il massimo che ha fatto in un giorno è stato di 10 mila dollari. Ma la vita di Cinthia non è sempre stata così facile: da bambina quando la sua altezza non accennava a fermarsi ha deciso a 15 anni di non continuare più gli studi perché i compagni la chiamavano giraffa. Ma dopo aver scoperto il mondo delle modelle amazzoni la sua vita è cambiata radicalmente. Oggi ha il pieno controllo della sua forza … ma forse preferirebbe avere qualche centimetro in meno.

Pagina 1 di 29

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6