13 Dicembre 2017
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Malata terminale: sabato dopo la festa di mio marito mi uccido

Written by  Gianluca
Rate this item
(1 Vote)

Prima di questa decisione Brittanay era una ragazza come tante, ora è diventata è un'American Beauty senza american dream. Altro che Halloween magari a Milano o Roma, qualcuno sabato ha deciso di farla finita. Brittanay una ragazza di 29 anni dell’Oregon le è stato diagnosticato un male incurabile –  dopo il compleanno del marito Dan, la ragazza si metterà a letto, saluterà i suoi cari, ascolterà un po’ di musica, poi dormirà per sempre. Contro il tumore maligno, glioblastoma di quarto livello scoperto ad aprile sono risultati inutili anche le cure e l’operazione. La ragazza ha detto di non volere altre bruciature in testa. Proprio in Oregon l’eutanasia è legalizzata – la sua è una scelta ragionata non istintiva. Ha precisato che non vuole morire ma sta morendo, e vuole farlo con dignità non quando il cancro l’avrà consumata in modo terribile! Il video di Brittanay e l’articolo che parla di lei sul settimanale People è risultato il quinto articolo più letto. Mettere il malato terminale in prima pagina è solo business per il giornale, non è morale. L’hanno incolpata di farsi pubblicità, eppure per continuare con la sua scelta ha dovuto cambiare casa, dottori, chiedere una nuova patente.

Compassion & Choices un’organizzazione che lotta per il diritto all’eutanasia l’ha aiutata per l’assistenza locale. Il dottor Ira Byock, specialista in medicina palliativa ha detto ‘’ Lìhanno informata male potrebbe avere cure eccellenti’’

 

Aggiornamento: Tramite un video dell’ultima ora Brittanay ha deciso di posticipare l’eutanasia, perché ha affermato di sentirsi ancora bene, ma è sempre decisa di morire con dignità.

Last modified on Giovedì 30 Ottobre 2014 12:15
Gianluca

Gianluca

La scrittura mezzo da sempre che ha determinato la volontà degli uomini e il loro sapere. A mio modo anch'io curo i miei pensieri attraverso l'arte dello scrivere.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6