13 Dicembre 2017
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/views/latest/view.html.php on line 67

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
Eventi
Giovedì 07 Marzo 2013 14:47

Milano, 7 marzo 2013 – Così è chiamata la conferenza internazionale annuale sull’energia promossa dalla Global Solar Alliance che si terrà a Milano l’8 e il 9 maggio in contemporanea con Solarexpo.

Il tema del Summit sarà: “An industry under transformation”. Si parlerà della trasformazione dell’industria del solare, della sua crescita e della strategia che il mercato dovrà adottare per uno sviluppo globale del settore. Il dibattito verterà su tre filoni: “razionalizzazione” per il consolidamento e la trasformazione dell’industria fotovoltaica; “nuove opportunità” e quindi riorganizzazione e scambi energetici in un mercato aperto e prospettive di sviluppo nei mercati emergenti; “crescita sostenuta”, la gestione di ciò che blocca lo sviluppo.

Saranno presenti autorità internazionali del settore, istituzioni, associazioni, mondo finanziario, analisti.

Il direttore del Global Solar Summit, Guido Agostinelli, dichiara: “In un momento particolarmente sfidante per l’industria del solare a livello mondiale, con il Global Solar Summit intendiamo riunire l’intera comunità internazionale del solare e costruire una piattaforma di dialogo efficace che possa sostenere l’evoluzione del fotovoltaico in una fase storica caratterizzata da grandi ricomposizioni di equilibri nei mercati maturi e interessante crescita nei mercati emergenti”.

Martedì 05 Marzo 2013 18:11

Muoversi come su un piano inclinato.

Camminare su macerie di un incendio che ha ferito la mia città.

A Napoli, la scorsa notte è stata incendiata “Città della scienza”, museo scientifico itinerante, che non ha bisogno di presentazioni, ma di essere preservato nella memoria di tutti.

Non vivo più a Napoli da dieci anni, ma levo alto il mio grido come tutti coloro che sono napoletani dentro e orgogliosi di esserlo.

Questo mio articolo è dedicato a tutti i fratelli e sorelle che andranno a protestare sulle macerie giorno 10 marzo ore 11, un Flash Mob, un TamTam di voci partito da Rosaria Liguori, cittadina indignata e risoluta, che punta i piedi e batte le mani perché la sua protesta sia “la voce” di tutta la gente in cammino che vuole una Napoli integra e viva.

Esserci in nome di una coscienza nuova, alzare la testa al vecchio mondo dei poteri e dei soprusi.

Smetterla con la lotta della dualità: vittima e carnefice, vincitore e vinto, ” o buon e o malament”.

E’ terminato il tempo di giocare al grande bluff, certe partite finiscono, ti lasciano l’amaro in bocca, altre ti lasciano in mutande e altre senza dignità.

Mi chiedo ma vogliamo sempre restare dei bambini, avere paura di qualcuno che crediamo essere più forte?!!

I fenomeni di violenza sociale, di abuso delle mafie, di verticalizzazione dei poteri, sono il disegno preciso di chi vuole l’isolamento, di chi vuole che questo mondo sia un piano inclinato..

Sempre in pericolo, sempre schiacciati, sempre sudditi di un padrone , senza forza economica, con la fame di chi è convinto di non arrivare a domani, di chi ha assistito a secoli di storia seppelliti sotto la “munezza” e le mazzette e non sa che è figlio del regno delle due Sicilie, non sa che essere napoletano significa essere Greco, Svevo, Angioino, Aragonese, Borbone.

Dov’è finita la nostra identità: sotto le ceneri!

La scienza muore e sulle sue ceneri la danza di un popolo unito dalla rabbia che diventa abbraccio, dall’amarezza che diventa speranza, dalla riflessione che il nemico non va combattuto a pugni, come la ribellione di un adolescente,

il nemico va guardato negli occhi, il suo piano s’inclinerà. Faccia a faccia, comprenderlo nel cerchio e non escluderlo. L’esclusione ce lo restituirà in futuro più forte di prima e non è questo che vogliamo “noi popolo della nuova era”.

Noi vogliamo danzare in cerchio e poter dire all’altro, a quello che ieri era più forte di noi, a colui il quale ci ha rubato la memoria: “tu sei solo l’amore in un posto sbagliato”.

Ida Lo Sardo presidente dell’associazione Madre Terra

Mercoledì 07 Novembre 2012 14:54

Dal 16 al 18 novembre Milano diverrà un grande libro.

Un appuntamento voluto ed organizzato dal Comune per proporre il capoluogo lombardo come una delle capitali internazionali del libro e dell’editoria così come commenta in una nota, l’assessore alla Cultura Stefano Boeri: “Bookcity è un formato originale che valorizza la straordinaria varietà di biblioteche, librerie e case editrici che animano la vita culturale di Milano”.

Molti saranno gli eventi tutti gratuiti: presentazioni di libri, incontri con gli autori, mostre, spettacoli, filmati, seminari, letture ad alta voce e molto altro considerando un totale di circa 350.

Il Castello Sforzesco sarà il cuore della manifestazione ed in esso prenderà vita un grande laboratorio dedicato al libro e alla lettura. Saranno coinvolte anche librerie, musei civici, biblioteche, scuole ed altre realtà culturali.

Tra i temi affrontati, il futuro dei libri, i diritti d’autore, il passaggio al digitale.

Per i bambini ci sarà la mostra “Da Pinocchio a Harry Potter, 150 anni di illustrazione italiana dall’Archivio Salani. 1862 – 2012”.

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6