14 Novembre 2018
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/views/itemlist/view.html.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
Sports

Bari – Nella notte è scattato il blitz dei carabinieri, 20 persone indagate e tra queste anche il calciatore della serie A, Masiello, ex difensore del Bari ora all’Atalanta.

Le partite indagate sono 9 e 9 sono gli ex calciatori biancorossi coinvolti nello scorso campionato di serie A.

L’operazione, condotta dalla procura della Repubblica di Bari ha portato all’arresto di numerosi personaggi a cui viene contestata l’associazione per delinquere finalizzata alla frode in competizioni sportive.

Tra le partite truccate anche il derby Bari-Lecce (0-2) il cui risultato rappresentò la salvezza dei giallorossi in casa dei biancorossi che erano già retrocessi in B.

A mettere in allarme gli investigatori un’autorete di Andrea Masiello che, come si legge nell’ordinanza del gip, “all’80^ minuto di gioco deviava con un colpo di testa nella propria rete un pallone che non era nemmeno diretto nello specchio della porta barese consentendo il raddoppio degli avversari.”

Indagati con Masiello anche due suoi amici che oltre a scommettere sui risultati delle partite controllate, si occupavano di intercedere presso gli stessi giocatori per creare nuovi favorevoli accordi.

Le partite in osservazione sono la Udinese-Bari del maggio 2010 (una delle ultime del campionato 2009/2010) e le ultime 9 del campionato di calcio 2010/2011.

La nuova Desmosedici GP12 si è finalmente mostrata, la sua presentazione è avvenuta in streaming ed è stata seguita da oltre 96 mila tra fedeli e curiosi: non è più solo rossa ma è anche bianca e verde, porta su di sé i colori della bandiera italiana.

Per quanto Valentino debba ammettere che la Ducati sia ancora più lenta della Honda e della Yamaha, altrettanto ritiene che sarà più facile e rapido apportarvi modifiche con la nuova configurazione: adesso la Ducati ha il suo telaio perimetrale in alluminio, una rivoluzione storica per Borgo Panigale ma anche abbastanza rischiosa per chi per la prima volta, nella propria storia, lascia il monoscocca in carbonio.

Non vengono svelati molti segreti sulla nuova Desmosedici: Preziosi riconferma l’angolo tra i cilindri di 90° e dichiara la scelta di correre con la cilindrata piena (1000 cc) poi il resto lo lascia dire alle ormai prossime gare.

Rossi quest’anno vuole essere in grado di lottare, vuole essere nelle posizioni più alte, vuole migliorarsi. Fiducioso e combattivo anche Hayden.

Da venerdì 23 a domenica 25 marzo, gli ultimi test a Jerez per trovare il set up quindi l’8 aprile, ripartirà in Qatar, la MotoGP.

MotoGP 2012

Written by RS

Stanno per ricominciare gli appuntamenti tanto attesi e seguiti dai fedeli della moto e non. Quest'inizio porterà con sé il vuoto che il nostro caro Marco Simoncelli ci ha lasciato dentro: sembra quasi impossibile non rivederlo in gara con le sue enormi difficoltà a sistemare quell’indefinibile capigliatura piuttosto che la sua moto. E’ ancora tutto incredibile.

Prima di elencare le date e le gare che seguiranno, un abbraccio del cuore alla sua famiglia ed alla sua ragazza, a chi è rimasto realmente privo di lui nella vita ed un ulteriore saluto “a te, Marco e all’ammirevole mondo che ti portavi dentro ed intorno. Ciao!”

Il 2012 sarà l’anno della rivelazione per Valentino Rossi?

Le modifiche apportate durante l’inverno dai tecnici Ducati, avranno reso la moto finalmente competitiva e stabile?

Dal 31 gennanio al 2 febbraio avranno inizio i test ufficiali della MotoGP 2012 sul circuito di Sepang e Valentino potrà verificare la sua “nuova” Desmosedici il cui scopo è quello di dar battaglia alla Honda e alla Yamaha che dominano la scena.

Domani ripartiranno quindi i motori e porteranno con loro alcune novità tra le quali il passaggio dalle 800 cc alle 1000 cc, l’entrata in gioco delle Crt (moto di team privati che gareggiano con prototipi che abbiano 1000 cc, derivati di serie e comunque elaborati per il caso) che risultano comunque inferiori  ma che favoriscono il riempimento della griglia essendo rimaste solo 12 le moto ufficiali a causa dei tagli e dei ritiri dovuti ai costi e alla crisi imperante.  

Per quanto riguarda i piloti,  Dovizioso passerà dalla Honda alla Yamaha Tech3 in squadra con Karel Abraham, il neocampione Stefan Bradl  proveniente dalla Moto2 salirà su una Honda RC213V e Mattia Pasini sarà pilota della moto ART (Aprilia Racing Technology)

Staremo a vedere.

Ecco il calendario corse MotoGP 2012.

 

08/04 in Qatar nel circuito di Losail

29/04 in Spagna nel circuito di Jerez

06/05 in Portogallo nel circuito di  Estoril

20/05 in Francia nel circuito di Le Mans

03/06 a Barcellona nel circuito di Catalunya

17/06 in G. Bretagna nel circuito di Silverstone

30/06 in Olanda nel circuito di Assen

08/07 in Germania nel circuito di Sachsering

15/07 in Italia nel circuito del Mugello 

29/07 negli Stati Uniti nel circuito di Laguna Seca

19/08 ad Indianapolis nel circuito di  Indianapolis

26/08 nella Rep. Ceca nel circuito di Brno

16/09 a San Marino nel circuito di Misano

30/09 ad Aragon nel circuito Motorland

14/10 in Giappone nel circuito di Motegi

21/10 in Malesia nel circuito di Sepang

28/10 in Australia nel circuito di P. Island

11/11 a Valencia nel circuito di Valencia

A Bari gli azzurri battono i campioni del mondo: apre una rete di Montolivo, pareggia Xabi Alonso su rigore. Poi l'ex centrocampista segna con un tiro da fuori deviato

BARI, 10 agosto - Sarà anche soltanto un'amichevole, ma battere i campioni del Mondo e d'Europa non può che fare piacere. A Bari l'Italia supera 2-1 la Spagna dei fenomeni e del tiki-taka con una prova di livello. Gli azzurri di Prandelli vincono grazie ai gol di Montolivo, splendido il suo tocco morbido, e Aquilani, tiro da fuori deviato a pochi minuti dalla fine. E mette in mostra un Cassano capace di regalare nello stadio della sua città e con la fascia di capitano al braccio un'ottima prova, arricchita da un paio di spunti di alta scuola. Insomma, Prandelli può veramente sorridere.

CASSANO CAPITANO
- Cassano indossa la fascia di capitano, concessione della squadra che ha deciso di celebrare così la prima volta di Antonio con la maglia azzurra nella sua Bari. L'Italia parte fortissimo, pressing asfissiante e grande agonismo. Dopo cinque minuti gli azzurri colpiscono un palo con un tiro da fuori di Criscito, al termine di una bellissima azione di prima avviata da Cassano. La superiorità dell'Italia si concretizza all'11': passaggio filtrante di Criscito per Montolivo che, spostato sulla sinistra dell'area di rigore, supera Casillas con uno splendido tocco sotto. Il famoso tiki taka spagnolo non funziona molto e allora gli azzurri possono rubare palla e ripartire. Al 30' Rossi sfiora il raddoppio: l'attaccante del Villarreal penetra in area da sinistra e prova a beffare Casillas con un diagonale, ma il portiere è bravo a respingere col corpo. Al 37' arriva il pari spagnolo su rigore. Lloriente (entrato al posto dell'infortunato Torres) e Chiellini si strattonano in area, l'arbitro Brych decide per il rigore. Trasforma Xabi Alonso. La risposta azzurra arriva subito: Cassano costringe Casillas ad una grande parata di piede su un diagonale millimetrico. La Spagna chiude il primo tempo in crescendo, trascinata da un buon Iniesta. Dopo Torres, i campioni del mondo perdono anche Piquè per infortunio: al suo posto dentro Busquets.

DECIDE AQUILANI
- Nel secondo tempo i ritmi all'inizio sono più bassi. Risultato anche di una girandola di cambi che coinvolge entrambe la formazioni. Da segnalare il boato e gli applausi per l'uscita di Cassano al 13'. Lloriente si mangia un gol tre minuti dopo, bravo però Buffon a respingere il tiro deviato. La partita si anima con alcuni spunti isolati di Villa e Balotelli, ma le occasioni vere scarseggiano. Al 35' Mata colpisce bene da centro area, ma Lloriente, sistemato davanti a Buffon, devia il tiro del suo compagno. L'Italia passa al 38': Aquilani (entrato al posto di De Rossi) tenta un tiro dal limite dell'area, Albiol devia e spiazza Valdes. C'è ancora tempo per un paio di brividi: Silva si incunea in area di rigore e prova il pallonetto, palla di poco alta. Poco prima del fischio finale splendida azione personale di Balotelli che per poco non firma il tris. Finisce così: Italia batte Spagna 2-1.

Pagina 9 di 11

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6