13 Dicembre 2017
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/views/itemlist/view.html.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
Salute e Benessere
Lunedì 17 Novembre 2014 22:31

Spirulina l'alga anticancro: a breve anche in Europa

Written by Gianluca

La natura ci ama anche se l’essere umano continua a trattarla male. Ed ecco l’ultimo regalo: un’alga chiamata spirulina che dispone  delle fantastiche proprietà tanto che in Giappone è usata da secoli per scopo terapeutico e per combattere il cancro. Questa pianta cresce nei laghi e non è ancora mainstream in occidente. La sua coltivazione è ancora poco praticata: negli Usa è iniziata solo da poco tempo. I ricercatori hanno preso seriamente in considerazione che la spirulina possa prevenire i tumori. L’alga si trova nelle zone di acqua dolce e tropicali, traendo vantaggio dal pH idrico e alcalino.

Proprietà Spirulina: un fitonutriente che combatte i tumori

Il suo mix tra il blu – verde è più di un semplice rivestimento, infatti questo è anche il suo fulcro anticancro! Paul Pitchford in Healing with Whole Foods ha scritto ‘’ Nell’area della prevenzione è importante notare che la spirulina è un’ottima fonte del pigmento blu della ficocianina“, una biliproteina che impedisce la formazione delle cellule cancerose.’’ Praticamente si pensa che nella spirulina è contenuto un calcio anticancro che comprenda delle proprietà antivirali. Questa pianta è stata usata per curare i bambini malati di cancro – vittime dell’incidente nucleare di Chernobyl. Ma per il momento gli scienziati non hanno voluto dare delle conclusioni certe.

Il metodo più semplice per utilizzare la spirulina è tramite delle compresse che non devono contenere nessun altra sostanza, ma solo spirulina al 100%. Quest’alga viene utilizzata anche nelle diete dimagranti: la fenilalanina un amminoacido non polare che la pianta contiene: in grado di agire sul centro nervoso dell’appetito – riducendo lo stimolo della fame. Si consiglia di prenderla mezz’ora prima dei pasti.

Ci volevano gli inglesi e un loro sondaggio per svelare l’ultimo mistero arcano di lasciare pigiama, boxer, reggiseno e tanga in un cassetto e dormire come mamma ci ha fatto. Perché dormire senza vestiti aiuta a migliorare il matrimonio. In pratica per i sessuologi dura di più rispetto a chi si copre sino alla testa. Che comunque diciamolo, il vedo e non vedo da sempre ha stimolato la fantasia dell’uomo. Certo che dall’altra, presentarsi a letto di fronte alla propria mogliettina con calzini, mutandoni di Garibaldi, non solo fa evaporare la fantasia e l’eccitazione, la sotterra in un vicolo cieco. Perciò ebbene che l’universo maschile come quello femminile si diano una mossa: se volete dare verve e un tocco di eros al vostro matrimonio, sappiate che presentarsi e dormire entrambi nudi a letto, accende e preserva il vostro rapporto. In pratica condividete al 100% la vostra intimità.

 

E se per le giornate calde estive il problema non esiste, anzi dormire nudi è più comodo e rinfrescante, la vera sfida è con le notti del gelido inverno. La soluzione ipotizzabile è di usare lenzuola di mollettone o di imbottire il vostro letto di coperte. Poi la mattina le mogli scopriranno  se anche con il freddo la bandiera del marito sventolerà dritta o sarà a mezz’asta, o sconfitta.

 

foto: via [ wikipedia . org]

Sabato 14 Dicembre 2013 10:42

Reiki : il dono di Laura

Written by Ida Lo Sardo

Era dicembre, 17 anni fa. Il mio grande amico e mentore Luigi Pezzella ed io fummo chiamati per dare Reiki ad una donna morente di cancro, che all’epoca era la moglie di un nostro carissimo amico.

Ero una novella praticante Reiki.

Molto triste per la vicenda, non seppi dire no, e andai, guidata dalla serena luce di Luigi.

Giunti ai piedi del letto di quella donna , che nella vita aveva rivestito ruoli importanti, e che si autodefiniva atea, mi accorsi con quanta dignità portava il suo dolore , non solo fisico, ma dell’anima.

La trattammo con molta delicatezza, appoggiando semplicemente le mani e lasciando che l’energia scorresse.

Un praticante Reiki, non è altro che un ponte, un canale, un tramite attraverso cui passa l'energia universale , e non quella personale, come avviene nella pranoterapia, ma un metodo non esclude l'altro.

Il mistero, che avvolge una persona consapevole di essere giunta alla morte, fu un grande dono per noi.

La nostra amica, schiva generalmente ai sentimentalismi, si abbandonò al tocco delle nostre mani, cambiando persino colorito, e quando finimmo il primo trattamento ci chiese di tornare.

Seguirono, poche sedute ancora. Lei ci attendeva con gioia e, in noi cresceva la consapevolezza che la stessimo accompagnando alla morte.

Di lì a poco, Luigi ed io sentimmo, ognuno da casa propria, il momento esatto in cui lei ci lasciò, Laura ci venne a salutare.

Il marito, dopo qualche giorno, ci raccontò che la moglie, prima di andar via , disse di ringraziarci,  finalmente vedeva la luce, e benediva il nostro operato. “Aveva sentito per la prima volta l'amore che va oltre”.

Ancora oggi, rammento questo episodio, come uno dei più grandi moniti e insegnamenti sulla morte. Non proverò a definirla, essa appartiene alla volta celeste, è legge imperturbabile.

Ma da allora, certo, considero la morte come passaggio funzionale all'evoluzione dello spirito, lasciando andare l'idea di attaccamento e fine ,di dolore e perdita.

E ho continuato ad osservare in me stessa le molte morti e rinascite che accompagnano il mio cammino.

I concetti di malattia e salute, da allora ad oggi, non appartengono più a schemi rigidi che vedono l'uomo schiavo delle proprie paure. La malattia non è un dramma, non è una punizione, è un passaggio, talvolta vitale.

Quando nel Reiki si incontra una persona ammalata, non si cerca di guarirla , ci si ferma a guardarla, a trasferirle quello che essa stessa può prendere.

Compassionevole sguardo, non significa compatimento. Accoglienza significa accettazione.

Abbracciare il fratello o la sorella senza dolore, non fa bene solo a chi riceve, ma sopratutto a noi stessi, è un' opera di distacco dalla dualità.

Quando qualcuno bussa alla porta, prima di aprire, lascio passare quel tempo necessario, affinché il mistero di ciò che accadrà possa rivivere..

Per la morte non c'è spazio, ma le vite volano e si aggiungono alle stelle nell'alto del cielo. P.Virgilio M.

Giovedì 14 Novembre 2013 15:20

L'olio la migliore cura

Written by Administrator

L'Olio Extra Vergine di Oliva, oggi definito oro verde, protegge il cuore e le arterie, rallenta l'invecchiamento celebrale, previene l'arteriosclerosi e l'insorgenza di tumori, abbassa il livello del colesterolo "cattivo" (LDL) e nel contempo incrementa quello "buono" (HDL).Componente fondamentale della dieta Mediterranea, può essere usato da tutti: é utile in vecchiaia perchè favorisce l'assimilazione del calcio e la sua mineralizzazione, prevenendo l'osteoporosi; é consigliato nello svezzamento dei bambini in quanto la sua componente acidica é simile al latte materno.L'apporto calorico dell'olio di oliva é di poco più di 9 calorie per grammo (circa 115 calorie per cucchiaio di olio) come qualsiasi altro olio vegetale. L'acido oleico (un acidograsso monoinsaturo) é tipico dell'olio di Oliva.Ad esso é dovuta la benefica azione di controllo del tasso di colesterolo nel sangue.Gli altri suoi acidi grassi, quali i polinsaturi detti anche grassi essenziali, sono contenuti nell'Olio di Oliva in proporzioni ottimali. E' risaputo che l'olio di oliva previene malattie come l'arteriosclerosi e l'infarto del miocardio.Ricerche nutrizionistiche indicano anche che l'olio di oliva ha una elevata digeribilità, attiva la funzione del fegato e favorisce il flusso bilare regolarizzando di conseguenza le funzioni intestinali, aiuta in oltre ad assorbire ed a fissare le vitamine liposolubili A, D, E, K.

L'olio di oliva, occupa un posto sempre più importante nella cucina di paesi che non nè sono abituali consumatori, proprio per i suoi effetti medicamentosi e salutari. Ottimo nell'uso a "crudo", in salse ed insalate, é indispensabile nei cibi cotti della cucina italiana, perchè contribuisce a fandere i sapori dei vari ingredienti della dieta mediterranea. L'olio di oliva resiste alle alte temperature e pertanto é il più adatto alla frittura.Denominazioni e definizioni degli olii di oliva stabilite dalla legge e l'acidità alla quale si riferiscono le norme, indicano il contenuto degli olii di acido oleico, che é l'acido grasso tipico dell'olio di oliva.
Il tenore di acidità di un Olio Extra Vergine di Oliva, dà la misura nella cura riposta nella scelta, nella raccolta e nella lavorazione delle olive.

Martedì 19 Febbraio 2013 10:49

Nestè ritira prodotti dal mercato

Written by RS

“Ravioli di brasato Buitoni” e “Tortellini di carne”, questi sono i prodotti ritirati in Italia e in Spagna: lo comunica il Financial Time rifacendosi ad un comunicato della multinazionale svizzera.

Dopo lo scandalo scoppiato in Gran Bretagna dove nelle lasagne confezionate Findus sono state trovate tracce di carne equina, la Nestlè ha effettuato test su tutta la produzione di prodotti con carne di manzo rilevando tracce di Dna di carne di cavallo pari all’1%.

Informati immediatamente le autorità di Italia e Spagna sull’esito degli esami, la Nestlè fa sapere che non ci sono problemi di sicurezza alimentare e che i prodotti ritirati saranno sostituiti con altri che i test confermeranno al 100% di manzo.

“Ci scusiamo con i consumatori e assicuriamo che le azioni prese per far fronte a questo problema si tradurranno in più alti standard e in una rafforzata tracciabilità”.

E mentre tutti i Paesi europei hanno cominciato da subito una serie di test sulla carne di manzo, l’Italia si dichiara contraria ai controlli voluti dall’Unione Europea. L’Italia è il primo consumatore di cavallo in Europa: ma perché opporsi ai controlli?

Il controllo della carne di cavallo va fatto non perché questo animale faccia male alla salute ma perché in alcune carcasse è stato riscontrato un antidolorifico la cui assunzione è vietata all’uomo.

Tutto questa “scorrettezza”, ha danneggiato gravemente la vendita di hamburgher e altri prodotti di manzo già confezionati e presenti nei supermercati e rende più insicuro e indeciso il suo consumo nelle catene di fast food.

Bisognerà dimostrare in modo estremamente concreto, quasi tangibile  che da oggi in poi qualsiasi prodotto a base di carne di manzo, sia realmente e al 100% di manzo.

Pagina 1 di 13

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6