23 Settembre 2018
RSS Facebook Twitter Linkedin Digg Yahoo Delicious
OkNotizie

Featured News

MultimediaMente - Awards

siti internet
net parade migliori siti
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Review www.multimediamente.it on alexa.com

AdsManager Search



Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/multimediamente.it/httpdocs/components/com_k2/models/item.php on line 458
Salute e Benessere

La natura ci ama anche se l’essere umano continua a trattarla male. Ed ecco l’ultimo regalo: un’alga chiamata spirulina che dispone  delle fantastiche proprietà tanto che in Giappone è usata da secoli per scopo terapeutico e per combattere il cancro. Questa pianta cresce nei laghi e non è ancora mainstream in occidente. La sua coltivazione è ancora poco praticata: negli Usa è iniziata solo da poco tempo. I ricercatori hanno preso seriamente in considerazione che la spirulina possa prevenire i tumori. L’alga si trova nelle zone di acqua dolce e tropicali, traendo vantaggio dal pH idrico e alcalino.

Proprietà Spirulina: un fitonutriente che combatte i tumori

Il suo mix tra il blu – verde è più di un semplice rivestimento, infatti questo è anche il suo fulcro anticancro! Paul Pitchford in Healing with Whole Foods ha scritto ‘’ Nell’area della prevenzione è importante notare che la spirulina è un’ottima fonte del pigmento blu della ficocianina“, una biliproteina che impedisce la formazione delle cellule cancerose.’’ Praticamente si pensa che nella spirulina è contenuto un calcio anticancro che comprenda delle proprietà antivirali. Questa pianta è stata usata per curare i bambini malati di cancro – vittime dell’incidente nucleare di Chernobyl. Ma per il momento gli scienziati non hanno voluto dare delle conclusioni certe.

Il metodo più semplice per utilizzare la spirulina è tramite delle compresse che non devono contenere nessun altra sostanza, ma solo spirulina al 100%. Quest’alga viene utilizzata anche nelle diete dimagranti: la fenilalanina un amminoacido non polare che la pianta contiene: in grado di agire sul centro nervoso dell’appetito – riducendo lo stimolo della fame. Si consiglia di prenderla mezz’ora prima dei pasti.

Published in Salute

Stoccarda -  C ’era una volta il sesso sicuro quello fatto dai profilattici. Ebbene anche questo tipo di sesso sicuro sarebbe in pericolo, perché? In base a dei ricercatori della Chemical and Veterinary Investigation Istitute di Stoccarda, sembra che abbiano trovato su un campione di 29 profilattici esaminati su 32  la presenza di un composto cancerogeno.

 

La sostanza incriminata è N-Nitrosamine, un composto presente nella plastica, che avrebbe delle proprietà nocive. I ricercatori hanno sottoposto i condom ad una soluzione di sudore artificiale, osservando e verificando come dai condom uscisse fuori  una grossa quantità del composto N-Nitrosamine. Per ora comunque non c’è stata nessun ritiro dei profilattici da parte delle autorità competente, perché non esistono delle soglie limite di questa sostanza. Bisognerà aspettare ancora per vedere cosa decideranno, per ora si potranno ancora usare i condom, ma quello che desta perplessità e questa dichiarazione «provocherebbero problemi immediati alla salute».

Published in Sex e dintorni
Lunedì 27 Febbraio 2012 16:24

Metodo Di Bella.

A distanza di quasi 9 anni dalla morte del fisiologo Luigi Di Bella (Catania, 17 luglio 1912 - Modena, 1 luglio 2003), si ritorna a parlare di lui e della sua cura contro il cancro.

Recentemente, un uomo ad uno stadio della malattia molto avanzato, ha chiesto all’Asl di Bari di poter essere sottoposto alla terapia Di Bella ricevendo in cambio una risposta negativa. Secondo l’Asl il metodo in questione che fu messo sotto sperimentazione dalla sua scoperta, (1997/1998), non diede risultati positivi neanche come palliativo, quindi non venne riconosciuto come cura contro i tumori.

Ma la persona in questione ha subito sporto ricorso d’urgenza presso il Tribunale del lavoro di Bari che qualche giorno fa, gli ha dato finalmente ragione e con un’ordinanza il Giudice ha obbligato l’Asl all’erogazione immediata e gratuita dei farmaci per seguire la cura Di Bella.

Si sollevano le voci del direttore della Asl di Bari, Domenico Colasanto, per cui il ricorso in appello è per ribadire, per l'ennesima volta, che “la cura Di Bella non funziona” e del segretario nazionale dell’Associazione Italiana di oncologia medica, Carmine Pintu il cui messaggio è “che non bisogna assolutamente riaccendere false speranze nei pazienti.”

Published in Cronaca Italiana

Popular1

Popular2

Popular3

Popular4

Popular5

Popular6